Ambito Turistico del Comune di Crognaleto
Ultime dal Comune
...carico le news...
A A A
Sei in: Ambito Turistico » Guida Turistica » Galleria Fotografica »Documenti santuario Madonna della Tibia
6
LUG
2019

Documenti santuario Madonna della Tibia

Indulgenza concessa alla Chiesa di S.Maria della Tibia

dall’Illustrissimo e Reverendissimo Signor Vescovo Aprutino

nel giorno della Traslazione come segue:

Fr. Giovanni Battista Visconti, per Grazia di Dio e della Sede Apostolica Vescovo Aprutino, Principe di Teramo, Conte di Bisenti e Barone di Rocca Santa Maria e Visitatore.

A tutti coloro, fedeli del Signore, che leggeranno la nostra presente Lettera salvezza eterna nel Signore. Per accrescere la religione dei fedeli, e animati dal pio intento di curare la salvezza delle anime, concediamo nella forma consueta della Chiesa, cento giorni di vera indulgenza in perpetuo e ogni anno a tutti i fedeli del Signore, di entrambi i sessi, che visiteranno il “sacello” ossia la Chiesa di Santa maria della Tibia, della nostra Diocesi Aprutina, nel giorno 9 del mese di agosto in memoria della Traslazione dell’Icona della detta SS. Vergine fatta solennemente da noi dalla vena (roccia) ove prima era collocata in detto “sacello” ossia chiesa. Per tutti gli altri giorni dell’anno a coloro che visiteranno il medesimo “sacello” concediamo similmente l’indulgenza di quaranta giorni.

In fede.

Dato a Teramo dal nostro palazzo Episcopale nel giorno 16 del mese di agosto 1619.

Fr. Giovanni Battista Vescovo Aprutino.   
 

PENITENZIARIA APOSTOLICA – DECRETO

Si trova nel Comune di Crognaleto, della diocesi di Teramo-Atri, un Tempietto sacro di Dio sotto il titolo della Beata Vergine Maria della Tibia, nel quale fin dall’anno 1619 con grandissima pietà viene conservata un’effigie sacra detta SS.ma Vergine Maria.

Presso questo tempietto in gran numero confluì il popolo di Dio, spinto da filiale amore e fiducia verso la Vergine Madre di Dio per implorare il suo aiuto e la sua protezione e per accostarsi ai sacramenti della Riconciliazione e della SS.ma Eucaristia.

La Divina Misericordia concesse lì abbondantemente i frutti di cambiamento di vita e di cristiano comportamento.

Affinchè ancora i fedeli cristiani siano felicemente confermati nella loro devozione e la dimostrino generosamente nell’esercizio della carità, gioverà tantissimo il dono delle Indulgenze.

Perciò, l’Apostolica Penitenziaria, in forza delle facoltà a lei concesse dal Santissimo Padre e Signore Nostro, Benedetto XVI Papa, per Divina Provvidenza, venendo incontro alle lettere di richiesta del Rev.do Parroco, già fornito del consenso dell’Ordinario del luogo, stabilisce che nel soprannominato Tempietto, i cristiani veramente pentiti possano ottenere, alle consuete condizioni (cioè con la Confessione sacramentale, con la Comunione Eucaristica e con la preghiera secondo l’intenzione del Sommo Pontefice), la Indulgenza plenaria il giorno 9 del mese di agosto, in occasione della traslazione dell’Immagine della SS.ma Vergine della Tibia, nonché nel giorno dell’8 settembre, Natività della stessa Vergine Maria, se parteciperanno, attentamente e devotamente, ad un sacro rito o ad un pio esercizio celebrato pubblicamente.

Inoltre i fedeli che, almeno con un atto di contrizione, si dedicheranno a suppliche o altri atti di pietà in onore della Beata Vergine Maria della Tibia davanti alla sacra Immagine esposta      alla pubblica venerazione in questo Tempietto, potranno lucrare la Indulgenza parziale tutte le volte che vorranno.

Il presente decreto è valido per sempre.

Dato a Roma, dalla sede della Penitenziaria Apostolica, il giorno 25 del mese di aprile dell’anno 2006.

Giacomo Francesco S.R.E. Cardinale Stafford                 Gianfranco Girotti, O.F.M. Conv.

               Penitenziere maggiore                                                      Reggente

EREZIONE SANTUARIO – DECRETO